LE NOVITA' NEL BLOG

no differenze
rupestre
vignetta
cubo

martedì 29 marzo 2011

"Dialogo" interreligioso (gioco)


Girovagando su internet si trova proprio di tutto: dalle realtà virtuali, vere e proprie seconde vite (vedi appunto Second Life) ai Social Network (Facebook, Twitter ...); dai siti ai blog, alle varie applicazioni per lo sharing (Youtube; Blip.tv; Google Video; Flickr; Scribd ...).

Nel web 2.0 anche le varie confessioni religiose hanno sempre di più occupato spazi notevoli, basti pensare al solo mondo cattolico: i siti parrocchiali, il sito del vaticano, della Cei, il canale del Vaticano su Youtube; il quodiano Avvenire; Radio Vaticana; Radio Maria... per non parlare poi degli innumerevoli siti e blog di sacerdoti, istituti religosi, missionari, scuole cattoliche e anche la presenza massiccia di vari professori di Irc. Insomma, ci siamo proprio tutti.

Tra le innumerevoli proposte nelle quali ci si può imbattere, per esempio per trattare il tema del dialogo interreligioso,  c'è un giochino in inglese che si propone come: "un gioco che non vuol essere offensivo verso nessuna religione in particolare. L'obiettivo del gioco è spingere i giocatori a riflettere su come le religioni e le sacre rappresentazioni vengono spesso strumentalizzate e usate per innescare o giustificare i conflitti tra nazioni e popoli." I creatori hanno poi inserito una parte in cui chiedono scusa ai musulmani se si sentissero offesi per la rappresentazione di Maometto e li pregano di utilizzare la versione con censura per evitare di ferire la loro sensibilità.


Il gioco prevede la possibilità di scegliere di giocare come: Dio; Gesù; Maometto; Buddha e Ghanesha. Una volta scelto il personaggio inizia il gioco che non è altro che un combattimento che vede i due contendenti utilizzare pugni, calci e ... "armi speciali": Dio, per esempio, tra le varie possibilità ha come arma speciale "l'invio" dello Spirito Santo; Buddha utilizza la ruota dell'ottuplice sentiero ... 

 


Il combattimento tra religioni per riflettere sul dialogo interreligioso... Aiuterà? Era necessario fare un gioco di combattimento per trattare il tema?

Nessun commento:

Posta un commento

E te che ne pensi?