LE NOVITA' NEL BLOG

no differenze
rupestre
vignetta
cubo

venerdì 11 maggio 2012

Giornata delle ... "Good News"


Per il 13 maggio Città Nuova propone la prima giornata nazionale delle buone notizie – Good news day, iniziativa che si prolungherà fino al 20. Il progetto nato all’interno di Loppianolab, il laboratorio per l’Italia dello scorso settembre, intende promuovere una giornata in cui anche la speranza abbia uno spazio adeguato sui nostri media.
L’altruismo, la generosità, la solidarietà sono ancora mattoni importanti che costruiscono il nostro Paese e le nostre città: diamogli allora voce e facciamoli conoscere. L’Italia non è fatta solo da furbetti a tutti i livelli, di sprechi e inefficienze. C’è il prezioso lavoro quotidiano di tanti che spesso non compaiono sotto i riflettori dei media e nelle prime pagine dei giornali.  [...]
Cosa fare?
Proponiamo ad ogni nostro lettore e a chiunque voglia aderire a questa campagna di contattare dal 13 al 20 maggio un giornalista, un canale televisivo locale, una testata della propria città, la segreteria di un grande giornale e proporgli di raccontare una storia positiva della nostra comunità, un fatto di solidarietà, un’azienda che agisce eticamente, una legge a favore degli ultimi: tanti possono essere gli spunti che rendono il bene una notizia. Inviamo un video girato con il nostro cellulare, scriviamo un tweet, mandiamo una mail, facciamo una petizione…insomma chiediamo ai mezzi di comunicazione di occuparsi anche delle buone notizie.

Diffondere il Manifesto – Sei passi per un’informazione responsabile –, che abbiamo già proposto ai lettori di Città Nuova:

1) Non chiudersi nel proprio ghetto informativo ma aprirsi a letture internazionali e a chi la pensa in modo diverso per cogliere la realtà molteplice in cui viviamo;

2) Privilegiare gli incontri con i testimoni: chi ha vissuto in quel luogo e in quel momento storico è una voce autorevole di informazione;

3) Essere protagonisti dell’informazione segnalando fatti, iniziative, persone che possono essere esempi di cittadinanza etica e attiva. Far conoscere anche i disservizi, le violazioni dei diritti, le inefficienze per migliorare la convivenza;

4) Informare secondo verità sottolineando il positivo delle nostre comunità;

5) Adottare un giornalista e portarlo a conoscenza della vita del territorio, dei germogli di novità e dei progetti che costruiscono una cittadinanza attiva e presente;

6) Sostenere la giornata delle good news (buone notizie) il 13 maggio, inviando alle redazioni di tutti gli organi di stampa notizie che facciano conoscere il volto positivo dell’Italia.

Perché il 13 maggio?

Nella notte del 13 maggio 1944, mentre Trento veniva bombardata, Chiara Lubich, ispiratrice e fondatrice del nostro giornale, animata dal Vangelo scelse di restare tra le macerie e la distruzione, testimoniando la determinazione di farsi carico delle sofferenze della sua gente senza abdicare alla speranza.

Siamo convinti che le parole dell’informazione debbano poter raccontare in modo libero tutta la realtà, quella fatta d’ingiustizia e di catastrofi, ma anche quella del bene, della generosità, dell’umanità che sa ancora stupirsi e stupire.



Fonte: 

Nessun commento:

Posta un commento

E te che ne pensi?